1) Abolire il divieto al nucleare, senza alcun referendum.
2) Eliminare TUTTI i finanziamenti alle energie di qualsiasi tipo (sia fossili, sia rinnovabili) e sostituirli con sgravi fiscali (non contributi) per l’efficientamento energetico degli edifici residenziali e produttivi.
3) dare autonomia energetica agli edifici pubblici (come le scuole) per limitare gli sprechi.
4) razionalizzare l’illuminazione pubblica notturna, specialmente negli orari post-mezzanotte dei giorni feriali.
5) fondare una industria di stato per il riciclaggio dei metalli pesanti.
6) standardizzare l’intera filiera del riciclaggio in tutta Italia: in particolare per le materie plastiche, in ottica di evitare il downgrading del riciclato.
7) investire nella ricerca di materiali biodegradabili di origine vegetale, soprattutto forme di vita acquatica.
8) imporre standard sanitari uguali ai cibi importati dall’estero e a quelli prodotti in Italia, ed eliminare qualsiasi limitazione numerica (quote) a coltivazione allevamento produzione interna.
9) favorire la conoscenza, la ricerca e l’uso di OGM testati per combattere l’ignoranza che li demonizza incidentalmente, smetterla anche di fare la guerra al glifosato.
10) investire pesantemente nella ricerca e nella produzione di energia geotermica.

Vieni con Noi, Associazione AREA POPOLARE